Viaggiare

Duomo, Galleria e molto altro: cosa vedere la prima volta a Milano

milano

Da sempre considerata frenetica e laboriosa, negli ultimi anni Milano, grazie ad avvedute politiche di marketing, ha visto incrementare sensibilmente le presenze turistiche, provenienti da ogni angolo del mondo. D’altronde, il capoluogo lombardo da sempre offre una serie di attrazioni che, valorizzate come avvenuto di recente, costituiscono un forte appeal per il turismo di massa: musei, monumenti, spettacoli teatrali di prim’ordine, cene nei ristoranti dei grandi chef e shopping presso le marche più prestigiose del settore della moda.

A Milano, di conseguenza, non manca nulla per risultare attraente ed invitante, anche se i posti da visitare, specie se ci si reca per la prima volta, sono assai famosi. E visti dal vivo, sono in grado di creare emozioni uniche.

Chiunque si rechi a Milano, non può esimersi dal fare un salto in Piazza del Duomo, il simbolo, con la sua Madonnina che brilla in cielo e domina tutta la città, della città meneghina. Il cuore di Milano, dove, spesso, si svolgono grandi manifestazioni artistiche e di grande partecipazione.

E’ possibile visitarlo tutti i giorni della settimana, anche se è consigliabile, specie nei periodi di maggior afflusso turistico, recarsi ad orari mattutini per evitare code e soffrire il caldo afoso delle ore pomeridiane. Nei periodi primaverili ed estivi, inoltre, è possibile visitare le terrazze del Duomo, che permettono di ammirare un panorama particolarmente suggestivo che si estende sull’arco alpino.

Alla sinistra del Duomo, è presente la celeberrima “Galleria Vittorio Emanuele“, da sempre considerato il “salotto” dei milanesi, in quanto luogo di incontro dell’aristocrazia meneghina e dei businessman operanti nella città della Madonnina.

In questo luogo, però, è facile ammirare turisti con la “testa all’insù”, persi nell’ammirare la bellezza eclettica della Galleria, spesso accompagnati da guide turistiche in grado di fornire preziose note storiche. In Galleria si trovano anche diversi negozi di firme e marchi prestigiosi, tanto che da è da alcuni considerata il naturale proseguimento del quadrilatero della moda.

Altro luogo, quest’ultimo, che viene preso letteralmente d’assalto, specie nel periodo dei saldi, che si sviluppa all’ombra del Duomo ed include le quattro vie più costose della città lombarda: Via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia. Qui si trovano le boutique griffate, gli showroom di design e le gioiellerie più costose, le cui vetrine fanno bella vista di sé attirando facoltosi clienti e curiosi da tutto il mondo.

Comment here